Sostituzione cassonetto tapparelle: va sempre fatta?

Pubblicato il: 01/03/2022 – 8:32
Quando va effettuata la sostituzione del cassonetto tapparelle e perché è importante?

È sempre il caso di intervenire con una sostituzione cassonetto tapparelle? Serramenti e cassonetti sono argomenti “da tecnici” su cui in genere ci si affida ciecamente al professionista. Tuttavia, ci sono alcune cose da sapere per vivere, poi, al meglio la propria casa.

In genere, la sostituzione cassonetto tapparelle non viene sempre effettuata quando si installano serramenti nuovi, e spesso ci si chiede se questo modo di procedere non procuri più danni che benefici.

In realtà, si tratta di un intervento di fondamentale importanza per ottenere il massimo isolamento termico in casa e lasciare fuori tutti i rumori.

Quindi, da una parte nessuno è obbligato a sostituire i vecchi cassonetti delle tapparelle, ma dall’altra coì facendo non è certo che si possano ottenere le performance attese con l’acquisto delle nuove finestre.

Vale la pena correre questo rischio? E cosa occorre sapere (e aspettarsi dai professionisti) per evitare problemi?

Ovviamente, da onesti professionisti quali ci riteniamo, è giusto dire che non esiste alcun obbligo.

Il punto è un altro: ha senso installare nuove finestre (magari ad alto isolamento termico) senza intervenire sul cassonetto non coibentato?

Il cassonetto finestre, infatti, rappresenta un vero e proprio punto critico per la questione isolamento termico e acustico. Può essere sede di importanti ponti termici, la cui presenza potrebbe invalidare del tutto anche le capacità della miglior finestre sul mercato.

Quindi, sul cassonetto è il caso di riflettere con molta attenzione.

La sostituzione del cassonetto tapparelle, infatti, è spesso sottovalutata dalle persone. Purtroppo – ed è questa la cosa peggiore – non tutti i professionisti si occupano del cassonetto con dovizia, ma – a volte – pur di vendere al cliente, cedono sul cassonetto e permettono al cliente di risparmiare sull’intervento di sostituzione dei vecchi serramenti. 

È così che i ponti termici restano indisturbati a fare danni!

Il cassonetto DEVE essere perfettamente isolato, come ciascun elemento del foro finestra.

È quello che, in generale, consigliamo a chi si rivolge a noi, per assicurarci che l’investimento in nuovi serramenti non venga vanificato dalla mancanza di guarnizioni di un cassonetto troppo vecchio o troppo “retrò” per funzionare ancora come si deve,

Per risolvere completamente il problema della dispersione di calore, anche il cassonetto tapparelle deve essere perso in seria considerazione ed essere inserito nella progettazione.

Sostituzione cassonetto tapparelle: il problema dei ponti termici

Un cassonetto tapparelle non coibentato lascia passare spifferi e aria. Ma non solo, perché dove passa l’aria passa anche il rumore. 

Questo significa che un vecchio cassonetto non isolato può essere il peggior nemico della tranquillità e il silenzio di casa. Tra le altre cose, il cassonetto è l’ultima cose che viene in mente quando i rumori in casa penetrano in maniera aggressiva e quando si verificano spifferi che impattano anche sulle spese in bolletta.

Quindi, conoscere alcuni aspetti “tecnici” delle capacità che un cassonetto dovrebbe avere consente anche di trovare una soluzione più in fretta e in maniera più corretta.

Il cassonetto finestre è a tutti gli effetti un elemento del foro finestra e – come tale – deve essere trattato.

Concentriamoci, quindi, su cosa significa isolamento termico del foro finestra

Le perdite di calore più consistenti avvengono proprio in corrispondenza del cassonetto degli avvolgibili e del davanzale, questa è la verità.

Come intervenire, allora, per eliminare o scongiurare definitivamente questo tipo di perdite?

Ci sono 2 modi di agire:

  • inserire del materiale isolante quando le perdite sono dovute allo scarso potere coibente del cassonetto, intervenendo soltanto all’interno quando lo stesso è murato o predisponendo un cassonetto di rivestimento coibentato quando è a vista; 
  • provvedere alla sostituzione del cassonetto tapparelle quando le dispersioni sono causate dalla scarsa tenuta all’aria. In questo caso, è fondamentale prevedere una perfetta sigillatura dei bordi. 

Attenzione, però! Perché le soluzioni appena descritte sono generiche: bisogna sempre tener conto che ogni caso è diverso dall’altro, ogni abitazione è diversa dall’altra ed è possibile applicare la soluzione perfetta solo con un’accurata analisi iniziale.

Ecco perché tutta la nostra linea Thermoblok Infinity prevede elementi prodotti su misura, in base al caso specifico.

Bisogna, insomma, non perdere mai di vista le esigenze di isolamento termico e acustico da valutare in base alle criticità del caso. 

Ovviamente, tutto questo vale anche per l’isolamento acustico

E ovviamente anche la sola scelta del vetro giusto potrebbe non essere sufficiente per ottenere un ottimo isolamento acustico.

Insomma, trascurare il cassonetto – punto critico del foro finestra – nella maggior parte dei casi può essere un errore madornale.

Cosa caratterizza un foro finestra perfettamente isolato (e che impatta meno sulla bolletta)?

Un foro finestra può essere definito energeticamente efficiente quando i ponti termici risultano azzerati.

Ecco, quindi, quali sono gli elementi da valutare e tenere sotto controllo per raggiungere l’obiettivo:

  • valutazione dei valori di isolamento del serramento scelto;
  • prestazioni di tenuta all’aria, al vento e all’acqua;
  • perfetta tenuta all’aria di un cassonetto coibentato;
  • valutazione dei valori prestazionali del vetro;
  • controtelaio finestra perfettamente isolato. 

Ovviamente, in questo quadro va inserita la posa in opera qualificata degli infissi, che deve sempre essere progettata caso per caso.

Ecco cosa significa prendersi cura di tutto il foro finestra, di ciascun singolo elemento che lo compone. E oltre al benessere abitativo generale, anche le spese in bolletta risulteranno cambiate (in meglio).

Sostituzione cassonetto avvolgibili: la soluzione TOPSHUT®

Dunque, per tornare alla domanda iniziale: “È sempre preferibile sostituire i vecchi cassonetti degli avvolgibili?“, la risposta secondo noi più corretta è: “In linea generale, sì!”.

E se devi sostituire i tuoi vecchi serramenti, magari approfittando delle nuove detrazioni fiscali, non dimenticare che non serve a nulla scegliere serramenti ad alto isolamento termico e a perfetta tenuta se il cassonetto è senza coibente e non è a tenuta.

In questo articolo, abbiamo voluto sottolineare l’importanza di un elemento del foro finestra, un elemento che spesso viene sottovalutato: il cassonetto degli avvolgibili.

Quindi, tutto ciò di cui hai bisogno per risolvere i tuoi problemi di isolamento termoacustico è un progetto studiato per il tuo caso specifico.

In più, si può pensare anche a una riqualificazione energetica.

Sapevi che la riqualificazione energetica della casa ti porta dritto dritto all’ottenimento della massima detrazione statale, ovvero il 110%?

E sapevi che puoi ottenere questo risultato semplicemente scegliendo il cassonetto giusto per le tue finestre?

TOPSHUT® è il nostro cassonetto garantito!

Ha ottenuto le massime certificazioni prestazionali che ti permettono di farlo rientrare negli interventi trainati del Super bonus 110% senza costi aggiuntivi rispetto ai massimali di costo.

Qui puoi dare un’occhiata a TOPSHUT® e a tutto quello che è in grado di fare per la sicurezza e l’isolamento termoacustico di casa.

Per conoscere TOPSHUT® puoi avere una consulenza sul tuo caso specifico.

Richiedici una consulenza ed un sopralluogo gratuito.

Oppure, contattaci direttamente qui:

Cell: 334.14.82.670

Mail: v.costanzo@tbksrl.it

Tag correlati

Privacy policy - Cookie policy
Copyright © 2007-2021, TBK | Controtelai - Cassonetti - Monoblocchi - Zanzariere - Avvolgibili - Thermoblok. Tutti i diritti riservati.
Località Flaminio - 88040 - Pianopoli - Catanzaro - Calabria - Italia
P.iva 02366360796 - Capitale Sociale €360.000 i.v.
Tel (+39) 0968 432581 - Fax +39 0968 430364
Design: cfweb